Se vi è mai capitato di leggere articoli che riguardano la passione e la sua durata all’interno della coppia, vi sarete resi conto che le maggiori testimonianze e anche gli esperti dicono che essa non dura molto: secondo gli studi scientifici si esaurisce entro un anno o al massimo un paio d’anni! In pratica “La reazione chimica che si produce nel cervello durante l’ innamoramento si affievolisce con il trascorrere dei mesi, scomparendo del tutto entro un anno”. Secondo questa indagine poi la prospettiva sarebbe davvero desolante: una vita di coppia fatta di rassegnazione, senza più alcuna passione, ma caratterizzata da un rapporto modalità timbrare il cartellino. Insomma gli studi scientifici, a quanto pare, confermerebbero con certezza che la passione dura poco, che dopo un po’ la tempesta chimica di ossitocina o qualsivoglia elemento chimico dell’amore si affievolirebbe e buonanotte al secchio! Al massimo rimarrebbe un’intesa affettuosa, una simpatica accettazione o roba simile.

Ovviamente non sono d’accordo!

Non voglio certo mettere in dubbio gli scienziati, ma semplicemente quello che hanno studiato loro non era Vero Amore! L’innamoramento, in effetti, non dura tanto, hanno pienamente ragione! Ma l’amore vero no! Il Vero Amore, per sua definizione, non solo dura nel tempo, ma è anche passionale!

Il nocciolo della questione, la soluzione al busillis, è il seguente:

ESISTONO DIVERSI TIPI DI AMORE

MA SOLO UNO È VERO AMORE

Se avete già letto altri nostri articoli, saprete che io e Sharazad abbiamo un’idea piuttosto intransigente sull’Amore & passione, ossia siamo convinte che non possa esistere l’uno (l’Amore) senza l’altra (la passione), mentre può tranquillamente esserci sesso senza amore (come scrissi in questo post). L’Amore senza sesso invece non esiste semplicemente perché non è Amore! Vi ricordate quando all’inizio abbiamo fatto la distinzione tra amore con la a minuscola e Amore con la A maiuscola? Ecco, l’amore senza passione non è un Vero Amore, ma solo una tipologia minore di esso, come spiegato egregiamente dalla teoria triangolare di Sternberg. In pratica l’amore si comporrebbe di tre parti: INTIMITÀ – PASSIONE – IMPEGNO. A seconda della composizione di queste tre parti, ci si trova di fronte a diversi tipi d’amore: ad esempio, se nella coppia è presente solo la passione si tratta di infatuazione; se ci sono passione e intimità è amore romantico, ecc…

 

teoria triangolare dell'amore di sternberg

 

Le tre forme di amore senza passione sono: l’amore vuoto (solo impegno), il sodalizio d’amore (intimità+impegno) o la simpatia (intimità). Nell’ultimo caso, io non la considero nemmeno amore ma appunto sono due amici o due persone che stanno insieme perché non hanno niente di meglio da fare! L’amore vuoto invece è quello che più mi dà da pensare, perché fin troppe volte ho visto – tra amici e conoscenti – questi casi! Ovvero persone che stanno insieme solo perché devono farlo! Non solo è svanita la passione, ma persino l’intimità! Non condividono nulla, non hanno nulla in comune, ma stanno insieme solo perché “glielo ha ordinato il dottore”! Cioè perché non devono deludere la società, la famiglia, le apparenze… Stanno insieme per gli altri, anziché per sé stessi. Ma allora la domanda è: stai cercando il vero amore o una sistemazione? Vuoi contrarre il matrimonio per poter avere lo status sociale di sposata, per potertene vantare con le amiche? Ti svelo una notizia bomba: non siamo più nell’800! Ci si può realizzare anche in altri modi! Sai quante coppie stanno insieme perché sì, per i figli, o per l’affitto/spese/casa in condivisone o semplicemente per pigrizia? Ormai hanno fatto un patto, si sono prese un impegno e ci devono stare! Manco avessero firmato un contratto col diavolo! Nei casi più gravi hanno solo questo in comune: il progetto, la missione di stare insieme a tutti i costi (a vuoto), senza aver e aver MAI avuto nulla da spartire (ma magari erano troppo giovani e ingenui per saperlo); negli altri casi c’è almeno un minimo di intimità, di sensibilità comune, di affetto (sodalizio d’amore): vuol dire che almeno avevano qualcosa in comune all’inizio, ma non erano abbastanza maturi da coltivarlo e quindi piano piano è svanito, oppure già all’inizio non c’era abbastanza feeling sessuale, era una coppia affettuosa, con buoni propositi ma mancava di energia sessuale, di feeling erotico e anche qui, per un’incomprensione di valori, hanno frainteso questa loro reciproca benevolenza e affetto con l’amore, unito alle buone intenzioni di crearsi una famiglia, di avere un futuro stabile… insomma erano entrambi affetti dalla sindrome del bravo/a ragazzo/a.

Al giorno d’oggi – per fortuna! – forse si è meno propensi ad accettare situazioni di questo tipo; alcuni pensano che sia un male perché la gente vuole tutto e subito, vuole la pappa pronta e non è più disposta a lottare. Ma io non credo proprio sia così. Per me invece è un segno positivo: non è che prima le persone stavano insieme perché erano più brave a risolvere i conflitti all’interno della coppia, erano semplicemente più rassegnate!  Vuol dire che quando si sposavano, erano consapevoli che se lo dovevano tenere (!) in ogni caso. Non avevano molte alternative. Quindi non è che stavano insieme perché erano più felici, ma perché non potevano fare altrimenti! E bisogna rendersi conto che ciò non ha nulla di invidiabile! Altro che bei vecchi tempi andati… Ma lasciamoli andare! Al giorno d’oggi invece le persone, se non sono felici in un rapporto, hanno – giustamente! – il desiderio (e anche il diritto!) di ricominciare da capo, di avere un’altra opportunità. Ma bisogna essere pronti a coglierla, sennò si finirà per rifare gli stessi errori.

L’amore vuoto e l’amore-amicizia (o sodalizio d’amore) sono le due tipologie di amore senza passione! Come dicevo all’inizio, purtroppo anche la scienza dà man forte ad accreditare l’ideologia che purtroppo l’amore è così e non ci si può fare nulla, ovvero la passione dopo un po’ svanisce e ci si deve accontentare. Bisogna farsene una ragione! Ma io e Sharazad non siamo d’accordo. Soprattutto io, con una relazione di più di 30 anni alle spalle, e una passione coinvolgente e vitale come il primo giorno, non ci sto. Dico che non è vero. E la psicologia mi dà ragione. Mi dà ragione Sternberg quando dice che l‘AMORE PERFETTO si compone di intimità+passione+impegno. Semplicemente quando vediamo che la passione svanisce era perché non si era di fronte a questo tipo di amore! Era solo un’infatuazione che dopo un po’ è scemata, oppure coppie che fin dall’inizio non hanno mai avuto grande passione perché stavano insieme solo per fattori emotivi, o una coppia romantica, non unita da un forte progetto comune!

Tornando alla domanda iniziale: la passione finisce dopo qualche anno?

NO!

Se è Vero Amore, no!

Sennò non eravate di fronte a un amore vero ma a un’altra delle 6 casistiche enunciate da Sternberg! Sternberg dice: “L’Amore Vero (che lui chiama Vissuto) si verifica raramente”, io e Sharazad diciamo: “Ciò è vero, ma solo perché le persone non sono pronte! Non sono abbastanza mature, evolute, per un rapporto del genere”. Non è questione di sfiga, è questione di crescita personale, di capacità relazionali.  Ed è proprio ciò che scoprirete a mano a mano in questo sito: come lavorare su voi stessi per diventare persone degne di Vero Amore, perché l’Amore Vero non si trova sotto un albero, ma bisogna meritarselo!

La gente pensa che sia impossibile vivere l’Amore Perfetto perché alla maggior parte delle persone non succede di trovarlo. E allora io vi chiedo: la maggior parte delle persone è in grado di disputare gare agonistiche? La maggior parte di voi è capace a fare una rovesciata su una trave? No? Allora dovrei dedurre che è impossibile. Ma sappiamo che non è così. La maggior parte di noi non è in grado di fare le cose in cui non si impegna abbastanza, o che addirittura non ha mai fatto in vita sua o che nessuno gli ha mai insegnato come fare! È questo il concetto che vogliamo divulgare su questo blog: molte persone non trovano il vero amore perché non sanno come fare, non sono in grado, nessuno hai mai mostrato loro il COME! Perché ricordatevi che l’Amore, è vero che non è per tutti, ma non è una questione di fortuna o sfortuna, il fatto è che bisogna esserne all’altezza! Bisogna essere maturi ed evoluti per due motivi: per incontrare persone altrettanto mature, altrimenti incontrerete solo degli irresponsabili, superficiali o stupidotti; per saper gestire i problemi e le avversità nel modo giusto. Confermo che l’amore non sia idilliaco, non sia sempre tutto rose e fiori, ma non significa che non ci sia passione, non significa che ci si accontenti di un’amicizia o di un amore vuoto, non significa vivere una vita rassegnata. Significa saper affrontare le asperità della vita col giusto grado di maturità, consapevolezza, propositività e ottimismo.

 

Cosa ne pensi di quello che ho appena detto? Sei d’accordo? Hai qualche perplessità? Fammelo sapere nei commenti qui sotto! Oppure scrivimi in privato a: monica@ilveroamore.it

The following two tabs change content below.

Monica M3lis

Ciao! Sono Monica, e sono una donna che ha trovato il Vero Amore, l'Amore che perdura nel tempo, che rimane vitale e passionale. E sono qui per raccontarti la mia storia, spiegarti cos'è DAVVERO l'Amore e aiutarti a trovarlo!

 

Lascia un commento

È possibile utilizzare questi HTML tag e attributi:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> 

richiesto

Il Vero Amore
CIF: B123456789
-
CP: - - (-)
Tel: VeroAmore1001

sharazad@ilveroamore.it