8

Anna Kozlov era sposata da appena tre anni quando dovette dire addio al marito Boris, che venne convocato nell’Armata Rossa. Anna avrebbe dovuto aspettare il suo ritorno, o almeno così pensavano entrambi. Durante il servizio militare di Boris, tuttavia, Stalin esiliò Anna e la sua famiglia in Siberia, e la giovane sposa non poté nemmeno lasciare un riferimento al marito. Boris la cercò per anni. I due erano della stessa città, Borovlyanka, ma Anna non aveva il permesso di recarvisi. I due persero ogni contatto.

Anna rimase così turbata che pensò seriamente al suicidio. Sua madre, allora, distrusse tutto ciò che le poteva ricordare il suo rapporto con Boris, comprese le lettere e le foto del matrimonio. Anni dopo lei si risposò. Anche Boris si risposò, senza sapere niente.

Passarono gli anni ed entrambi rimasero vedovi. E allora, 60 anni dopo il loro matrimonio, avvenne un miracolo. Anna riuscì finalmente a visitare la sua città natale e vide da lontano un uomo anziano. Era Boris. Lui era andato a Borovlyanka a visitare la tomba dei genitori, e quando vide Anna le corse incontro. Come in una favola, si sono sposati per la seconda volta e hanno vissuto felici.

 

Questo articolo fa parte della mini raccolta delle 9 storie di Vero Amore. 
–> Leggi le altre storie QUI.

Dopo aver dato alla luce nostro figlio, la vista di mia moglie ha iniziato a peggiorare. Indossava già gli occhiali, ma all’improvviso la sua vista è diventata davvero pessima. Non sopportavo di vederla soffrire, quindi ho accettato un secondo lavoro e ho cominciato a fare anche dei lavoretti online. Ho lavorato giorno e notte e non sono riuscito a dormire bene per tutto l’anno. Alla fine, ho risparmiato abbastanza denaro per la chirurgia oculare correttiva.
Di recente mia moglie è tornata dall’ospedale ed è rimasta stupita da quanto chiaramente potesse vedere tutto. L’anno passato è stato duro con me, ma non me ne pento neanche un po ‘, perché ora ho un figlio sano e una moglie felice. Sono le persone più importanti della mia vita.



Questo articolo fa parte della mini raccolta delle 9 storie di Vero Amore. 
–> Leggi gli altri articoli QUI.

Mia sorella maggiore si è sposata. Suo marito è un esigente ed è molto difficile da accontentare quando si tratta di cibo. Ogni volta che critica apertamente la sua cucina, ricordo sempre l’ex fidanzato di mia sorella. Ogni volta che lei cucinava fegato di pollo, lo mangiava sempre e diceva che non aveva mai assaggiato niente di meglio.
In seguito si è scoperto che era in realtà allergico al fegato di pollo.
A quanto pare, amava moltissimo mia sorella.

Questo articolo fa parte della mini raccolta delle 9 storie di Vero Amore. 
Leggi le altre QUI.

Ho perso la gamba a 19 anni. All’epoca uscivo con una ragazza ed eravamo molto innamorati. Dopo un po ‘, improvvisamente ha deciso di trasferirsi all’estero, sostenendo di voler guadagnare dei soldi per noi. Volevo crederle, ma ero convinto che stesse mentendo. Le ho detto che dovevamo separarci e che sarebbe stato meglio per lei. Un mese dopo, il mio campanello suonò. Presi le stampelle, aprii la porta ed eccola lì. Non sono nemmeno riuscito a pronunciare una parola prima che mi schiaffeggiasse e caddi. Si inginocchiò accanto a me, mi abbracciò e disse: “Sei un idiota! Non sono scappata da te. Domani andremo in ospedale e c’è una protesi che ti aspetta. Sono andata all’estero per guadagnare soldi in modo che tu possa camminare di nuovo – hai capito?” Ero così sopraffatto dall’emozione che non riuscivo a pronunciare una sola parola – l’ho abbracciata forte e pianto.

 


Questo articolo fa parte della mini raccolta delle 9 storie di Vero Amore. 
Leggi le altre storie QUI.

Una volta ho visto in prima persona come le donne meritano di essere amate.
Portavo le borse della spesa di un’anziana signora su per una scala in un sottopasso. Mi ha ringraziato e timidamente mi ha chiesto di aiutarla e di accompagnarla a casa sua. Mi disse che aveva fretta perché suo marito aspettava di incontrarla ogni volta che usciva. Mentre ci avvicinavamo, vidi un uomo quasi cieco che camminava con un bastone fuori dalla casa della signora. Venne da noi e mi prese le pesanti borse della sua amata.
Ho immediatamente ricordato quanto spesso fossi troppo pigro per incontrare la mia ragazza, persino mentre tornavo a casa dal supermercato o dalla stazione ferroviaria che si trovavano vicino alla sua abitazione.

Questo articolo fa parte della mini raccolta delle 9 storie di Vero Amore.
Leggi le altre QUI:
–> www.ilveroamore.it/9-storie-di-vero-amore

 

Ciao a tutte! E Tutti!

Oggi inizio questa mini rubrica dedicata alle storie di Vero Amore. Nove storie che saranno pubblicate ogni lunedì per 9 settimane. Saranno 9 brevi racconti ― presi da internet ― che testimonieranno piccoli esempi quotidiani di grande amore che perdura nel tempo. L’Amore, quello vero, quello che tutti ricerchiamo.

Buona Lettura,
🙂

Il marito che aspettava

Il viaggio di lavoro

L’ex fidanzato

La vista

Piccolo grande segreto

Gli asini volano

Cose non essenziali

Rimedi di cuore

Professor X