Come due tessere di un puzzle, non siamo uguali, ma combaciamo perfettamente.

 

È esattamente così.

L’articolo di oggi sarà un tantino diverso dal consueto; solitamente parlo di argomenti generalizzabili, quegli aspetti imprescindibili affinché si possa parlare di Amore Vero, che vi aiutino a riconoscere il vero amore dalle chimere delle false illusioni. Oggi invece andrò un tantino più sul personale, ovvero parlerò di un aspetto del mio personalissimo Amore, che non è detto sia così per tutti. Insomma potreste aver trovato l’Amore anche se non siete complementari, ma sono portata a credere che due persone complementari possano dare il meglio di sé nella coppia e la coppia a sua volta è perfettamente funzionale. Siamo nel caso in cui due è meglio di uno, e l’unione fa la forza! 😉

Mi ricordo tempo fa di aver visto un video amatoriale in cui un ragazzo si chiedeva se per andare d’accordo bisognava essere uguali oppure seguire il detto che “gli opposti si attraggono”; ne seguiva un divertente sketch in cui una coppia  parlava all’unisono dicendo le stesse cose e sovrapponendosi, viceversa un’altra coppia con gusti completamente diversi non riusciva mai a trovare un accordo sul da farsi perché ovviamente volevano fare cose opposte.

Be’ questo è un po il succo delle cose. Se è facile capire perché due persone troppo diverse riusciranno difficilmente ad andare d’accordo, sembrerebbe che due persone uguali al contrario si incontrino su tutto e si capiscano al volo, quindi che problema c’è?

Innanzitutto avere gli stessi gusti non implica capirsi: tratterò più approfonditamente questo aspetto quando parlerò di quali sono gli aspetti importanti da tener presente nella ricerca di un/a partner, insomma cosa davvero conta e cosa no.

Altro aspetto importante è che non ci si completa: se io esco con una persona che è identica a me, non solo per quanto riguarda i gusti, ma anche per la personalità, cosa aggiungerà alla mia vita che non ho già? Amarsi significa anche fare un percorso insieme, crescere insieme, imparare ed evolversi. L’uno dá all’altro, ma se l’altro è uguale a me, cosa mai potrà darmi che già non ho?! Alla fine non sarà molto diverso da fare questo percorso da soli anziché in due.

Il bello di due esseri complementari invece è proprio questo: non sono così diversi da risultare incompatibili, da non avere punti di incontro, ma non sono neppure così uguali da essere l’uno il duplicato dell’altra. Esattamente come due tessere di un puzzle, sono diverse ma si incastrano perfettamente l’una nell’altra, creando un disegno unico in cui sono necessari i singoli pezzi per realizzarlo. Dove uno manca in qualcosa, l’altro lo completa o semplicemente offre un punto di vista differente su determinate questioni e problemi. Tutto ciò porta a un continuo confrontarsi, crescere ed evolversi.

Il Vero Amore
CIF: B123456789
-
CP: - - (-)
Tel: VeroAmore1001

sharazad@ilveroamore.it