Qualche settimana fa si è scatenato un putiferio per le accuse a una pubblicità di una nota marca di intimo di essere sessista. Tralasciando le polemiche sul sessismo, che secondo me non erano presenti in quella pubblicità, è accaduto che effettivamente le città venissero tempestate di cartelloni pubblicitari con la modella in reggiseno, tanto che era impossibile non notarla, seppur per caso (mi ricordo di averla vista pure io, che sono una proverbiale distratta e non noto mai niente, quindi vuol dire che era decisamente invasiva 😉 ). Il fatto malsano è che alcune donne a questa “invasione” hanno confessato di aver provato disagio. Quindi hanno asserito che la pubblicità fosse sbagliata perché comunque continuava a proporre degli standard di bellezza irrealistici, che le donne si sentono in difetto perché il loro fisico non è come quello della modella, e ciò provoca in loro un senso di inadeguatezza, bassa autostima…

Ahi ahi ahi!

Quanta involuzione dimostra ragionare in questo modo!



Premetto che in linea generale sono d’accordo, per una donna la bellezza è l’unico valore riconosciutole dalla società: se sei bella vali! Sennò no! Una cultura che ti trasmette queste cose è terribilmente sbagliata e deleteria, soprattutto per le ragazzine, che sono fortemente influenzabili.

Ma se una donna adulta ha ancora nella sua testa questa equazione c’è qualcosa che non va.

Significa che sono rimaste all’adolescenza quando essere carine significava essere popolari, avere più corteggiatori/fidanzati.

Ma più corteggiatori non significa più persone che ti amano e soprattutto non significa affatto che troverai l’Amore Vero. Come accennato già nello scorso articolo, essere troppo belle è addirittura controproducente! Perché non saprai mai se la persona che hai di fianco è davvero innamorata di te o è solo invaghita del tuo aspetto! Un aspetto particolarmente sexy produce una forte attrazione fisica che spesso viene erroneamente confusa con l’innamoramento, in realtà non è altro che un’infatuazione. O al massimo può essere sì innamoramento, ma non Vero Amore. Chi ha/ha avuto la fortuna di amare veramente lo sa, e sorride a frasi come: “Oh era così bello/a che eravamo tutti/è innamorati/e di lui/lei”! Che sciocchezza! Come se si potesse amare davvero l’aspetto fisico! Lo ripeto: ci si innamora dell’ESSENZA di una persona. Quindi il suo corpo è relativamente irrilevante.

La cosa paradossale è che questa insicurezza, questa attenzione ossessiva per il proprio corpo, si ritrova anche nelle donne famose e avvenenti, anzi, direi soprattutto in loro! Di recente mi è capitato di vedere una foto di Jennifer Lopez (d’ora in poi JLo): lei tutta in tiro davanti allo specchio, vestito attillato, truccatissima. La domanda che mi è sorta spontanea è stata: “Perché?” Perché sente il bisogno di concentrarsi così tanto sulla sua bellezza, di ribadire che è bella? Forse non lo sa? Lo so io che è figa, per me è una delle donne più belle del mondo, un viso stupendo. Che bisogno ha di mettere in mostra la sua bellezza, di cercare approvazione e compiacimento degli altri? Perché è così importante essere bella? Per il valore che ne consegue? Ma c’è il lavoro! JLO non ha bisogno di essere anche bella per dimostrare di valere, è già iperfamosa; e così altre attrici, iperfissate con la loro bellezza e il loro aspetto fisico, nonostante abbiano già il successo…

Eppure non basta: vediamo il dilagare della chirurgia estetica su donne che non ne hanno bisogno, non solo non hanno difetti gravi, ma sono proprio belle, se non addirittura bellissime. Cioè davvero Nina Moric aveva bisogno di rifarsi?

Il fatto è che diventa un’ossessione: essere la più bella, la donna “perfetta”, perché la donna più bella di tutte vale di più.

Il che ovviamente è un’idiozia!

Ma chi l’ha detto che solo la bellezza può darvi valore? E tutto il resto? Le vostre capacità, la vostra intelligenza, intuizione, carattere, simpatia, personalità… Tutto questo vi dà valore! Smettiamola di idolatrare la bellezza come unica, incontestabile, autorevole fonte di valorizzazione femminile!  E’ una mera dote, tutto lì, come tante altre doti. Puoi essere bella e non valere niente, puoi essere brutta e di valore, ma puoi pure essere brutta e superficiale/mediocre o bella e di valore…

Ma allora queste donne che hanno già altre fonti di “valore”, altre fonti di riconoscimento sociale, vogliono solo piacere agli uomini? In generale, parlo anche delle donne comuni, le donne vogliono essere belle per gli uomini?

Ok. Ma allora la domanda è: perché volete piacere agli uomini?

Per conquistarli o riconquistarli? Per avere una sfilza di corteggiatori? Non avere rivali? O forse per la paura di tradimento, o che lui scelga un’altra…

Ma tutte queste cose, come vedete, non hanno NULLA a che fare con l’Amore Vero! Avere tanti uomini, tanti corteggiatori, non significa ricevere amore; e se un uomo ti ama davvero non ti tradisce perché non gli interessa un mero bel corpo. Quando fa l’amore con voi, lo fa con la vostra essenza!

 

Vi è piaciuto? Vi ha interessato l’articolo? Volete approfondire l’argomento? Lasciatemi un commento qui sotto e ditemi che ne pensate! Presto ritornerò a parlare di bellezza! 😉

Alle volte dei malintesi possono fare dei danni inenarrabili. Ricordate quell’adagio per cui la via dell’inferno sarebbe lastricata di buone intenzioni? Ecco.

 

 

Questa frase può essere tanto la via per il Vero Amore, quanto una trappola malefica che può condurre alla Vera Rovina! Tutto sta nel modo in cui si interpreta la frase. In realtà il significato originario sarebbe saggio: guardare oltre la bellezza esteriore, che è uno dei primi passi per trovare il Vero Amore (affronterò ovviamente più approfonditamente questo argomento in altri articoli). Questo dovrebbero tenerlo a mente soprattutto i maschietti, troppo influenzati dai media e dalla cultura a valorizzare una donna partendo dal suo aspetto fisico in primis e poi, se mai, prendere in considerazione  tutto il resto; per un uomo avere accanto una “figa” è uno status symbol, si sa, ma neppure le donzelle ovviamente sono immuni all’aspetto esteriore, solo che lo camuffano meglio, perché, come ho già detto, per educazione tendono ad essere un po’ reticenti ad ammettere la propria attrazione fisica/desiderio sessuale. La nostra cultura spinge i sessi ai due estremi: l’uomo, completamente preda della bellezza femminile, pensa “solo a quello”; la donna, creatura dolce e romantica, dedita totalmente ai sentimenti e praticamente asessuata! Due estremi idioti e fasulli per entrambi. Anche le donne provano desiderio sessuale, così come gli uomini non sono delle bestie sottosviluppate in balia degli ormoni.

Fatta la dovuta premessa, torniamo al concetto di guardare oltre la bellezza esteriore: ohibò e perché mai dovrebbe essere una brutta cosa? Non è una frase così romantica, così profonda?

In realtà questa frase è pericolosa perché una sua errata interpretazione può generare un comportamento distruttivo, ovvero cercare la bellezza dove non c’è! Questo pericolo è insito soprattutto nelle donne, perché (a causa della fottuta educazione di cui parlavo prima) può scatenare il mito del io lo salverò! A cosa mi riferisco? Fin dalla più tenera età le donne sono educate a prendersi cura degli altri per non essere considerate “cattive bambine”, e ovviamente si portano dietro questo fardello anche nell’età adulta. Ora, senza perderci troppo in teorie psicologiche e sociologiche, in cosa si traduce questo atteggiamento? A comportarsi come delle martiri, perché sotto sotto c’è questo ragionamento: “io lo so che è un uomo buono e se si comporta male è solo colpa della madre anaffettiva/della maestra che lo sgridava/dei compagni dell’asilo che gli rubavano la merenda (scegliere l’alternativa che più si preferisce), solo l’amore di una grande donna può salvarlo, perché gli uomini si sa hanno paura a esprimere i loro sentimenti/sono bloccati/ hanno sofferto in passato e ora non hanno il coraggio di rischiare (anche qui scegliere l’alternativa preferita), ma prostrandomi come uno zerbino e stando sempre a sua disposizione, capirà che io non sono come le altre, io lo amo davvero, e anche lui si sentirà finalmente libero di amarmi!”

Stronzate!

Se non vi ama e vi fate trattare da zerbino, continuerà a considerarvi il suo zerbino, nulla più!  Mettetevelo in testa!  Prima lo capite e meno cuori vi farete spezzare!

“Mai lasciarsi ingannare dalle apparenze” non significa vedere campi fioriti dove invece c’è una palude putrida! La succitata frase si riferisce al fatto di non dare troppa importanza all’aspetto esteriore, riguarda gli aspetti più superficiali di una persona, come il mero aspetto fisico o gli abiti che indossa. Se uno invece si comporta di merda, be’ è una merda!  Punto. Se è inaffidabile, maleducato, irascibile e cazzone, non diventerà buono, gentile ed educato!

Ricapitolando: cercare le bellezza oltre la bruttezza esteriore è cosa buona e giusta, ma se uno si comporta da bestia lasciatelo marcire nella sua gabbia… e possibilmente buttate via la chiave!  😉

Il Vero Amore
CIF: B123456789
-
CP: - - (-)
Tel: VeroAmore1001

sharazad@ilveroamore.it